ZQ Scarpe DonnaMocassiniTempo libero / Casual / Scarpe comodeComodaPlateauPU PoliuretanoNero / Rosso / Bianco / Argento , silverus9 / eu40 / uk7 / cn41 , silverus9 / eu40 / uk7 / cn41 redus5 / eu35 / uk3 / cn34

B01KJCF7B0

ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34

ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34
  • Casual e confortevole
  • Semplicità di Joker moda
  • Aria di comfort
  • Scarpa di vento Lok Fu College
  • Ventilazione non macinare piedi
ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34 ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34 ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34 ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34 ZQ Scarpe Donna-Mocassini-Tempo libero / Casual / Scarpe comode-Comoda-Plateau-PU (Poliuretano)-Nero / Rosso / Bianco / Argento , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 , silver-us9 / eu40 / uk7 / cn41 red-us5 / eu35 / uk3 / cn34

5° giorno: Gallipoli – Santa Maria di Leuca (ca. 50 km)
È il  punto più meridionale del Salento  e al tempo stesso lo spartiacque fra Mar Ionio e Adriatico:  Santa Maria di Leuca . La città è nota per la sua chiesa e i pellegrinaggi che vi si compiono, ma anche per tante ville sontuose dalle architetture bizzarre e inusuali, volute  da eccentrici  proprietari amanti del mare.

6° giorno: Santa Maria di Leuca – Otranto (ca. 52 km)
Il tour conduce  lungo la costa Sud  del Mar Adriatico, fino alla città messapica di  CAFE NOIR SNEAKER VERNICE ROSSO O NERO CON ZEPPA INTERNA COD DG915 Neroargento
, incastonata in un paesaggio incantevole. La parte vecchia della città è circondata da un muro possente ed è dominata dall’imponente Castello Asburgo. Sulla strada per Otranto, si ha la possibilità di visitare la famosa  grotta Zinzulusa . Un’altra sosta consigliata a  Santa Cesarea Terme , nota per le sue cure idroterapeutiche e la fangoterapia radioattiva.

7° giorno: Otranto – Lecce (ca. 50 km)
Si prosegue lungo la costa, attraverso innumerevoli coltivazioni di ulivi fino a Lecce. Per una sosta il luogo migliore è la  spiaggia di Torre dell’Orso  circondata da rocce calcaree. A Lecce, capitale del Salento, termina il viaggio. Sarà un’ottima occasione per dedicare alcune ore alla visita della città, unica e affascinante per gli edifici e le chiese in stile barocco. Da visitare l’anfiteatro e il teatro d’epoca romana, entrambi costruiti sotto l’imperatore Augusto.

I due artisti, Bertozzi e Casoni, creano “sculture dipinte” , come essi stessi definiscono la loro ricerca; assemblaggi di ceramiche con raffinata tecnica, mirata alla ricerca del dettaglio. Non solo. Più avanti appare una fruttiera di uova rotte. Sempre in ceramica. Il realismo è disarmante. E ha siglato il successo di questa collettiva. La mostra In Contemporanea si può ammirare ancora Lemigo Stivale di Gomma per Donna Jessy 8002017 Rosso88/Grigio
, a piano terra di Palazzo Ducale nello Spazio 46. Si tratta di una rassegna d’arte contemporanea curata da Stefania Giazzi e Virginia Monteverde. Che vede la partecipazione di tre artisti internazionali , scelti per affinità tematiche.

La mostra ha visto l’esposizione delle opere di Agostino Arrivabene, Bertozzi e Casoni, e Angelo Filomeno . Il filo conduttore è il tema della caducità e vulnerabilità della materia attraverso le rappresentazioni del gruppo di artisti che esprimono, con raffinate tecniche di pittura, sofisticate sculture e manufatti preziosi, la sottile malinconia del tempo. Ironia, manierismo e struggente ricerca della bellezza pervadono le opere in mostra in una moderna rappresentazione della “Vanitas”. La mostra è stata organizzata da Art Commission Events con il patrocinio di Palazzo Ducale fondazione per la cultura e Comune di Genova, con la collaborazione di Associazione Art Commission.

Aree
Rubriche
Redazione Servizi
Il Network
RUGAIUE Sandali estivi fondo spesso punta piatta HighHeeled scarpe Pink
© COPYRIGHT 2016 - Varese edizioni Srl - E' vietata la riproduzione anche parziale